giovedì 31 ottobre 2013

Di Guido Ferrari Non solo acquerelli

Le ultime ricerche pittoriche di Guido Ferrari in mostra, da domani al 31 dicembre 2013, presso la caffetteria-pasticceria CarAmelia di Montecchio Emilia (Via Prampolini, 44). "Non solo acquerelli", ma anche opere ad acrilico su pannelli telati, realizzate nel 2012 e nel 2013.
 
Scopo primario di Ferrari è la scomposizione e successiva ricomposizione dell'immagine, rivelando attraverso rottura e riassemblaggio del continuum, i segreti della visione e compiendo nel medesimo tempo un'interpretazione, inevitabilmente soggettiva, del reale e delle sue armonie dinamiche. Tutto ciò in aderenza alle tendenze de costruttiviste, che coniugano geometria e colore, matematica e creatività, in riferimento alla tesi di percezione visiva intesa quale costrutto del nostro cervello,prima ancora che mera rappresentazione dell'esistente.
 
Nato a Reggio Emilia nel 1947, Guido Ferrari si dedica al disegno con matita e carboncino fin dall'adolescenza, seguito e motivato inizialmente dallo scultore Tonino Grassi. Prosegue poi negli anni come autodidatta, affiancando la passione artistica alla propria attività di medico. Oggi predilige l'acquarello, tecnica estremamente veloce, idonea ad una rappresentazione impressionista del paesaggio e l'acrilico, metodica lenta e ponderata, con la quale egli affronta un rivisitazione personale dell'arte dei primi anni del secolo scorso, espressionista, cubista, futurista. Dal 2009 ad oggi ha esposto in diverse città, fra le quali Salerno, Piacenza, Lecce, Trento, Milano, Bologna, Parma, Viterbo, Trento e Reggio Emilia. Vive e lavora a Cavriago (RE).
 
Le sue opere sono esposte in permanenza presso CarAmelia, pasticceria-caffetteria (Via Prampolini, 44 - Montecchio Emilia).
 
La mostra è visitabile tutti i giorni con orario 7.30-12.30 e 16.30-19.00, chiuso lunedi ed giovedi pomeriggio. Al termine dell'esposizione, alcune opere rimarranno in permanenza nel locale. Per informazioni: tel. 333 6416984, gferrari47@gmail.com.